Giuppi Paone
 
BeBop Vocalese
BeBop Vocalese

con Pietro Condorelli
Da quando negli anni ’50 alcuni poeti/performer afroamericani cominciarono a cantare sulle note degli assoli dei grandi jazzisti un testo poetico che narrava le storie di quegli stessi musicisti e dell’ambiente del bebop, il vocalese ha continuato a sorprendere e affascinare cantanti e pubblico. Quei testi sono davvero coinvolgenti e le melodie cantate sono proprio quei fantastici assoli dei grandi del jazz che gli appassionati conoscono quasi a memoria dai dischi. Attraverso la musica di Coleman Hawkins, Charlie Parker, James Moody, Miles Davis, Chet Baker e di altri grandi jazzisti, con il vocalese si ripercorrono i luoghi del bop-set da New York alla West Coast negli anni ’40 e ’50, incontrando i protagonisti del jazz e le loro storie raccontati con le lyrics di Eddie Jefferson, Jon Hendricks, King Pleasure, Annie Ross e dei Jazz Poets.

Questo straordinario duo formato dalla cantante Giuppi Paone e dal chitarrista Pietro Condorelli interpreta il complesso repertorio bebop e vocalese in una formazione minimale che ne esalta ed evidenzia gli elementi costitutivi: la bellezza e l'eccezionale qualità delle linee melodiche del bebop associate alla leggerezza narrativa dei testi cantati.
Repertorio: MOODY'S MOOD - TWISTED - QUASIMODO - HAROLD'S HOUSE OF JAZZ - THE BEAN'S STORY - PARKER'S MOOD - JACKIE - FOUR - HOW LONG HAS THIS BEEN GOING ON - BUT NOT FOR ME - NOW'S THE TIME - BOPLICITY - JUMPIN' WITH SIMPHONY SID - FARMER'S MARKET - BLESS MY SOUL - DOODLIN' - IN WALKED BUD - GOODBYE PORKPIE HAT - SO WHAT - DISAPPOINTED - SUBCONSCIOUSLEE - HOPE - CEORA
Kerouac's Jazz
KEROUAC'S JAZZ

Una lettura musicata di “Mexico City Blues”
Giuppi Paone - voce
Umberto Petrin - pianoforte
Nel 1959 Jack Kerouac scrisse un ciclo di poesie che chiamò “Mexico City Blues (242 choruses)”. Il chorus nel linguaggio jazzistico identifica la struttura armonica di una canzone intera che viene usata come unità di misura delle improvvisazioni (ogni musicista improvvisa a turno per uno, due o più choruses). "I want to be considered a jazz poet blowing a long blues in an afternoon jam session on Sunday. I take 242 choruses" dice Kerouac nella nota introduttiva.
In questo ciclo di poesie il jazz non è presente unicamente come tecnica letteraria, ma anche e frequentemente citando standard songs, luoghi, grandi musicisti come Charlie Parker, Lester Young. La musica jazz scorre attraverso il suono delle parole di Kerouac, spezza e risolve il ritmo delle frasi, si insinua nei silenzi e nelle pause. Non si può leggere questo testo senza sentire nelle orecchie le accelerazioni improvvise delle frasi del bebop,
la poliritmìa che si inserisce su un forte ritmo base, senza tenere conto dell'alternarsi di emissione e respiro che evidenzia i bruschi contrasti di colore.
La nostra lettura musicata di "Mexico City Blues" vuole recuperare il senso originale di quella unione strettissima tra il bebop e la poesia di Kerouac. Abbiamo scelto alcuni choruses che più immediatamente evocano il mondo del jazz e dei suoi personaggi. Alterneremo famosi temi bebop a improvvisazioni e su questo tessuto la parola verrà recitata, cantata, modulata, drammatizzata e, per dirla con Kerouac, "blown".
T.Jazz Voices

T.Jazz Voices è un coro jazz formatosi nel 2003 come formazione didattica alla Scuola Popolare di Musica di Testaccio di Roma. Nel corso degli anni incrementato la partecipazione a eventi, feste, concerti, mettendo a punto un repertorio insolito e piacevole, presentato non solo con buon impasto delle voci, ma anche con ironia e teatralità. E’ un coro a voci miste, per cinque voci reali con alcune parti solistiche, formato da 18-20 cantanti, sotto la direzione di Giuppi Paone. Il repertorio è formato principalmente da brani jazzistici arrangiati appositamente per questo coro dalla direttrice, per formazione a cappella o con accompagnamento di base musicale, a cui vanno aggiunti brani dei Manhattan Transfer, dei Take6 e di Bobby McFerrin e anche alcuni brani del repertorio del musical americano.

Dal 2010 è iscritto all'ARCL (Associazione Regionale Cori del lazio).
T.Jazz Voices hanno cantato a Roma al Palladium, al MitreoIside, al Centro Sociale del Trullo, per l’Associazione Casa Liò, eseguendo anche musiche di Eugenio Colombo; hanno partecipato alle musiche di scena del film Al momento giusto di Luca Gasparini; nel 2009 sono stati ospiti della Discoteca di Stato di Roma per la Settimana dei Beni Culturali, si sono esibiti in concerto al Castello di Itri (Latina), hanno attivato uno scambio con il coro tedesco Fleeting Glance insieme al quale si sono esibiti a Roma presso la Sala Concerti della Scuola Popolare di Musica di Testaccio e a Berlino al Kunstfabrik Schlot Jazz Klub.

Hanno partecipato alla serata "Armonia" dell'Atlante Sonoro XXI del Freon Ensemble. Nel 2010 hanno vinto il terzo premio al Concorso Città di Formello per la categoria "Elaborazione corale di negro-spiritual, gospel, jazz o pop music".
PoeticalCombo
libro 'I POETI DEL VOCALESE'


Ne I poeti del Vocalese Giuppi Paone percorre la genesi e l’affermazione del fenomeno con rara puntualità storica e lucidità critica, rievocandone con chiarezza e simpatia le figure dei protagonisti, alternando approfondite riflessioni e illuminanti e talora sorprendenti rivelazioni.
Importante è l’opera di trascrizione dei classici di Eddie Jefferson, King Pleasure o Lambert, Hendricks & Ross, e fine e rivelatrice è l’analisi poetica dei testi: un’analisi attraverso la quale l’autrice sa ricreare sulla pagina la magia di un linguaggio, quello del vocalese, che ha saputo – con urgenza e divertimento – far parlare e cantare il jazz per oltre mezzo secolo.

(Luciano Federighi, dalla prefazione al volume "I poeti del vocalese")

Incipit
Recensioni
The ACADIA Session (2013)
The ACADIA Session, (2013)
Giuppi Paone voce
Carl Dimow flauto, flauto basso
Mark Tipton tromba
John Clark basso
Hayes Porterfield batteria, percussioni
Elenco Brani:
  1. Sul fiato
  2. Trio Backstage Warm-up
  3. Late-late Nine Ferry Blues
  4. When Johnny Comes Marchin
  5. What Is It This Called Love
  6. La porta sull' oceano
  7. Ninna nanna siciliana
  8. Lover Man
  9. Strada Bianca
  10. Main Rush Hour
L'amore è una curva (2010)
L'amore è una curva, (2010)
Madrigali fra due millenni per le dame estensi

Ensemble Jazz del Conservatorio
'Girolamo Frescobaldi' di Ravenna

Giancarlo Schiaffini direttore
Giuppi Paone voce
Roberto Manuzzi sax soprano
AA.VV. 08 Atina Jazz XXIII (2008)
AA.VV. 08 Atina Jazz XXIII, (2008)

(Giuppi Paone) “Spensieratezza”
eseguita dal Laboratorio-Orchestra
del Conservatorio “Licinio Refice” di Frosinone
GIUPPI PAONE, Cinema Italiano (2007)
GIUPPI PAONE, Cinema Italiano, WM Boxes CD140 (2007)

(L.Wertmuller, N.Rota), “Mia malinconia”
(L.Kusik, H.Snider, N.Rota), “What Is A Youth/A Time For Us”
(G.Boncompagni, L.Kusik, N.Rota), “Parla più piano”
(L.Magni, N.Piovani), “Una è la luna”
(P.Piccioni), “Autumn Time In Roma”
(A.Sordi, P.Piccioni), “Breve amore/You Never Told Me”
(L.Gane, A.Stewart, E.Morricone), “Song For Elena”
..........altri
ROBERTO LANERI, Sentimental Journey (2006)
ROBERTO LANERI, Sentimental Journey
Soundfactor (2006)


GIUPPI PAONE, Flamenco Romano (2003)
GIUPPI PAONE, Flamenco Romano, VMBoxes CD 128 (2003)

ORCHESTRA MEDITERRANEA, Kalahari (1999)
ORCHESTRA MEDITERRANEA, Kalahari
Panastudio CDJ 1027-2 (1999)


AA.VV., Musica per la libertà (1996)
AA.VV., Musica per la libertà, Il Manifesto CD 004(1996)

ROBERTO LANERI, Memories Of the Rainforest (1994)
Roberto Laneri, Memories Of the Rainforest
Amiata Records ARNR 0794 (1994)


GIUPPI PAONE, Songs In A Dream (1994)
GIUPPI PAONE, Songs In A Dream
MAP LT CD 0113 (1994)


AA.VV., Storie, musiche e canzoni (1991)
AA.VV., Storie, musiche e canzoni
Stile Libero SL CD 1018 (1991)


NINO DE ROSE & FRIENDS, Jazz Voices: It’s Always Jazz, Splasc(H) H124 (1987)
NINO DE ROSE & FRIENDS, Jazz Voices: It’s Always Jazz
Splasc(H) H124 (1987)


GIOVANNA MARINI, Le Cadeau de l’Empereur (1984)
GIOVANNA MARINI, Le Cadeau de l’Empereur
Le Chant du Monde LDX 74837 (1984)


M.GIAMMARCO/A.CENTAZZO, Davanti e oltre la soglia (1975)
MAURIZIO GIAMMARCO/ANDREA CENTAZZO, Davanti e oltre la soglia
Vista RCA, TPL1 1114 (1975)


..........attendere
Area pubblica
Area riservata
Per accedere a quest'area occorre fornire una password.
2004-2017 © giuppipaone.com -  Powered by Aurelio 'CodeMachine' Tontini